Home Recensioni BAUSTELLE – “L’amore e la violenza”

BAUSTELLE – “L’amore e la violenza”

285

“L’amore e la violenza” dei Baustelle il loro settimo album composto da dodici pezzi “oscenamente pop”, per citare la definizione di Francesco Bianconi, leader del gruppo.
Diamo un po’ di numeri:

  • 12 le tracce

  • Uscito il 13 gennaio sempre ai primi posti classifica FIMI e ITunes.

L’uscita dell’album è stata anticipata dal singolo “Amanda Lear” ballata disco pop stile anni ottanta ma una storia modernissima dei nostri giorni rapporto lei/lui e tradimento….ottimo anche il video della canzone!!!!

Tracce

  • Love
  • Il vangelo di Giovanni
  • Amanda Lear
  • Betty
  • Eurofestival
  • Basso e batteria
  • La musica sinfonica
  • Lepidoptera
  • La vita
  • Continental stomp
  • L’era dell’acquario
  • Ragazzina

Dodici tracce semplicemente perfette vanno a costituire un lavoro che è un’esplosione ragionata e ben scritta di pop d’autore, elettronica, folk e rock.

Fra cimiteri, gli incensi delle chiese, attentati le analisi dell’adolescenza e delle puttane, il tutto riconduce alla vita di tutti i giorni”.

Nella siccità del panorama cantautorale delle band attuali, quelli dei Baustelle sono dischi di cui si ha sempre un gran bisogno e da cui non si rimane delusi mai, e anche “L’amore e la violenza” si rivela l’ennesimo successo per il gruppo.

Vi consiglio: Amanda Lear, La Vita e Il Vangelo di Giovanni.